Archivio news 20/04/2019

AUGURI DI BUONA PASQUA (ACHILLE GRIECO)

“Cristo Gesù, pur essendo nella condizione di Dio, non ritenne un privilegio l’essere come Dio, ma svuotò se stesso assumendo una condizione di servo, diventando simile agli uomini. Dall’aspetto riconosciuto come uomo, umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte e a una morte di croce. Per questo Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al di sopra di ogni nome, perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra, e ogni lingua proclami: «Gesù Cristo è Signore!», a gloria di Dio Padre". (Filippesi  2, 6-11)
Carissimi amici  tutti del nostro sistema calcistico amatoriale over 35 “Alto Casertano” ho scelto questa pagina evangelica, in occasione delle feste Pasquali, che deve farci riflettere a tutti noi: Gesù ha svuotato se stesso, fino alla morte in croce. Ha scelto di vivere fino in fondo la dimensione umana, senza tirarsi indietro nemmeno di fronte alla massima ingiustizia che gli stava capitando, la morte più indegna e tremenda della civiltà antica: la crocifissione. L'augurio che formulo a tutti Voi è che questa Pasqua 2019 ci aiuti ad accogliere la sfida di vivere fino in fondo la nostra umanità, senza paura dei nostri limiti e delle nostre fragilità. Andiamo oltre la paura di perdere, di sentirci limitati, di essere fragili, deboli, che spesso ci blocca e ci frena, porgiamo l’altra guancia, siamo misericordiosi perché Dio lo è stato. 
Il messaggio che la Pasqua ci invia è la Risurrezione e la parola d'ordine per un cristiano è la Speranza. Lasciamoci come uomini sportivi “contagiare” da questa Speranza, viviamo lo sport con la massima lealtà. Coraggio, Dirigenti, Arbitri, Giocatori,  Allenatori tifosi e sportivi tutti  che vi scontrate periodicamente sui campi di calcio, siate educatori per tutti quelli che Vi seguono, non Vi perdete nelle difficoltà che il Vostro servizio educativo Vi riserva dietro l’angolo, mantenete in ogni occasione un esempio di lealtà e dignità sportiva. Siamo tutti avanti con l’età non serve a niente vivere senza amicizia, sportività e lealtà; ben vengono sempre i nostri famosi terzo tempo essi saranno un giorno insieme al calcio giocato le cose che ci rimarranno indelebili nelle nostre menti.                 Buona Pasqua a tutti Voi e a tutte le Vostre rispettive famiglie. Achille Grieco.